Archivi categoria: IL MESTIERE DI SCRIVERE

Emilio Salgari: scrivere è viaggiare

  “Scrivere è viaggiare senza la seccatura dei bagagli.” EMILIO SALGARI    

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Commenti disabilitati su Emilio Salgari: scrivere è viaggiare

John Fante: un buon romanzo può cambiare il mondo

«Non me ne frega niente se il mio lavoro è commerciale o no. Lo scrittore sono io. Se quello che scrivo è buono, allora le persone lo leggeranno. È per questo che esiste la letteratura. Un autore mette il suo … Continua a leggere

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Commenti disabilitati su John Fante: un buon romanzo può cambiare il mondo

Paul Auster: Scrivere è un mestiere per solitari

  «Scrivere è un mestiere per solitari. Ti prosciuga. In un certo senso, lo scrittore non ha vita propria. Anche quando lo hai di fronte non c’è veramente.» PAUL AUSTER

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Commenti disabilitati su Paul Auster: Scrivere è un mestiere per solitari

Isabel Allende: non invento i miei libri

“Non invento i miei libri: saccheggio storie dai giornali o ascolto con orecchio attento le vicende degli amici. Da questi spunti poi i miei personaggi emergono da soli, con naturalezza.” Isabel Allende

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Isabel Allende: non invento i miei libri

John Steinbeck: un modo per scrivere

  “E forse questo potrebbe essere il modo per scrivere questo libro: aprire la pagina e lasciare che le storie v’entrino da sole.” John Steinbeck    dal romanzo “Vicolo Cannery”

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Commenti disabilitati su John Steinbeck: un modo per scrivere

Paul Auster: con i miei libri entro nella vita di lettori sconosciuti

“La gente legge i miei libri e io non ho la più pallida idea di chi siano i miei lettori. Senza neanche saperlo entro nella vita di persone sconosciute e per tutto il tempo in cui tengono il libro in mano, … Continua a leggere

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Commenti disabilitati su Paul Auster: con i miei libri entro nella vita di lettori sconosciuti

Philip Roth: scrivo perchè ne ho disperatamente bisogno

«Perché scrivo? Non lo so. So che i miei momenti peggiori sono quando non scrivo. Allora tendo a essere infelice, depresso, ansioso, e così via. Ne ho disperatamente bisogno. Tra un libro e l’altro mi coglie la depressione.  Quando mi chiedo … Continua a leggere

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Commenti disabilitati su Philip Roth: scrivo perchè ne ho disperatamente bisogno

De Andrè: Ho scelto la via di mezzo

« Lessi Croce, l’Estetica, dove dice che tutti gli italiani fino a diciotto anni possono diventare poeti, dopo i diciotto chi continua a scrivere poesie o è un poeta vero o è un cretino. Io, poeta vero non lo ero. Cretino … Continua a leggere

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su De Andrè: Ho scelto la via di mezzo

Carver: Scrivere è un processo di rivelazione

« È difficile essere semplici. La lingua dei miei racconti è quella di cui la gente fa comunemente uso, ma al tempo stesso è una prosa che va sottoposta a un duro lavoro prima che risulti trasparente, cristallina. Questa non è … Continua a leggere

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Commenti disabilitati su Carver: Scrivere è un processo di rivelazione

Isaac Asimov: batterei a macchina un pò più veloce

« Se il mio dottore mi dicesse che mi rimangono solo sei minuti da vivere, non ci rimuginerei sopra. Batterei a macchina un po’ più veloce.» ISAAC ASIMOV

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Isaac Asimov: batterei a macchina un pò più veloce

Donna Tartt: chi scrive non sa a chi in realtà sta parlando

«Un libro è un messaggio nella bottiglia: prima di metterlo nell’acqua ci metti i tuoi pensieri e sentimenti. Magari sarà letto tra cento anni e quindi chi scrive non sa a chi in realtà sta parlando, né quando». DONNA TARTT

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Donna Tartt: chi scrive non sa a chi in realtà sta parlando

Doris Lessing: sono nata per scrivere

«Sono nata per scrivere, geneticamente. Voglio raccontar storie.» DORIS LESSING 

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Doris Lessing: sono nata per scrivere

Sylvia Plath: la scrittura è necessaria alla sopravvivenza

«La scrittura è necessaria alla sopravvivenza del mio spocchioso equilibrio come il pane per il corpo. […] Ho bisogno di scrivere e di esplorare le profonde miniere dell’esperienza e dell’immaginazione, far uscire le parole che, esaminandosi, diranno tutto…». SYLVIA PLATH

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Sylvia Plath: la scrittura è necessaria alla sopravvivenza

Matilde Serao: scrivere è il mio mestiere

«E’ il mio mestiere, il mio destino, scrivere fino alla morte.» MATILDE SERAO

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Matilde Serao: scrivere è il mio mestiere

Ray Bradbury: mi basta un’ora al giorno

« L’unica cosa di cui ho bisogno è un’ora al giorno. La mattina presto me ne sto a letto e mi vengono le idee. Allora salto giù, corro verso la macchina per scrivere e un’ora dopo il lavoro è finito. … Continua a leggere

Pubblicato in IL MESTIERE DI SCRIVERE | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Ray Bradbury: mi basta un’ora al giorno